Ad agosto sono usciti due buoni dati riguardanti l’economia italiana: il PMI Composito e il tasso di disoccupazione.

Quest’ultimo è sceso ai livelli minimi da luglio 2013, attestandosi a 12%, merito soprattutto dell’aumento del numero degli occupati (+44mila unità rispetto a giugno e +235mila unità rispetto a luglio 2014). Secondo i dati Istat, nel trimestre maggio-luglio, rispetto al trimestre precedente, il tasso di inattività e di disoccupazione sono diminuiti dello 0,1%, mentre quello di occupazione è aumentato dello 0,2%.

L’indice PMI è l’indice composito dell’attività manifatturiera di un Paese e sintetizza le aspettative degli operatori circa la crescita economica. Gli aspetti presi in considerazione sono: le scorte, i nuovi ordini, la produzione, l’occupazione e le consegne dei fornitori.

Il PMI composito anche se in lieve calo, è rimasto al di sopra della soglia di 50, valore di frontiera che rappresenta l’espansione economica. Il valore è quindi positivo, e se queste aspettative si concretizzassero, l’occupazione dovrebbe continuare a crescere anche nei prossimi mesi.

08_news_italia_nel_mese_di_agosto_i_dati_sono_confortanti

AdviseOnly