Dopo la battuta d’arresto registrata a seguito dei recenti dati sul PIL e sul settore industriale del nostro Paese, finalmente arrivano anche notizie positive per la nostra penisola e la fonte è il rapporto ISTAT sul mercato del lavoro per il secondo trimestre del 2016.

Per quanto riguarda il lato dell’offerta di lavoro, la crescita tendenziale del numero degli occupati registra 439 mila nuove unità, il 2% in più rispetto al 2015, mentre su base trimestrale gli occupati aumentano di 189 mila unità. Il contributo principale a questi risultati è determinato dalla fascia di età 15-34 anni, che riporta poco più del 50% degli occupati totali, per un totale di 223 mila giovani assunti.

Di questo segmento è importante citare il calo dei NEET ('Not in Education, Employment or Training'), quelli che solitamente vengono definiti gli “scoraggiati”, ovvero quella parte di giovani (15-29 anni) che non cercano lavoro e non studiano, per un valore pari a 252mila unità in meno rispetto allo scorso anno. Complessivamente il tasso di occupazione nella fascia 15-64 sale al 57,7%, e riguarda principalmente i lavoratori dipendenti sia a tempo determinato, per 72mila unità, che a tempo indeterminato, con un aumento più marcato di 308mila unità.

Il totale dei dipendenti torna così a livelli pre-crisi del 2008 e tocca un valore complessivo di 17,28 milioni di lavoratori.

A livello settoriale, l’incremento principale è legato principalmente al settore dei servizi e del commercio, per una crescita trimestrale dello 0,6%, mentre risultato leggermente frenato il settore industriale, come indicano anche i precedenti dati forniti dall’istituto (PMI): la nota infatti, segnala una lieve diminuzione congiunturale dello 0,1% per la domanda di lavoro, mentre risulta stabile su base annua.

Per quanto riguarda il tasso di disoccupazione, su base congiunturale subisce un lieve calo, dello 0,1% mentre si registra un calo dello 0,6% su base annuale determinando così un valore pari all’11,5% complessivo, pari ad un calo di 109 mila disoccupati.

150_news_commento_sul_rapporto_istat_sul_mercato_del_lavoro_in_italia.png

AdviseOnly