Prima della decisione di abbandonare l’UE il mercato del lavoro al di là della Manica sembrava mostrare la propria forza. Nel trimestre che va da marzo a maggio, infatti, il tasso di disoccupazione nel Regno Unito è sceso al 4,9% e si è avvicinato ai minimi del 2005. Rispetto allo stesso periodo di un anno fa il tasso è calato di 0,7 punti percentuale.

Secondo l’Office for National Statistics di Londra il numero di persone che hanno trovato lavoro è salito a 176mila, il valore più alto registrato nell’anno, e complessivamente il numero di lavoratori ammonta a 31,7 milioni.



Per continuare a leggere l'articolo devi aver effettuato l'Accesso.

Accedi o Registrati per accedere gratuitamente a tutti i contenuti di YellowChannel. Potrai accedere anche alla Simulazione di Investimento.