All'alba dell’elezione di Trump come nuovo Presidente degli USA, i mercati finanziari globali avevano reagito in modo impulsivo, come se fossero stati colti di sorpresa. Trump, infatti, è stato in grado di spiazzare tutti, ribaltando ogni tipo di pronostico. La reazione negativa è durata però ben poco: i mercati si sono calmati soprattutto a seguito del primo discorso del neo presidente, in cui Trump ha smorzato i toni mantenendo un profilo molto più istituzionale rispetto al periodo della campagna elettorale. Gli investitori sembrano aver accantonato, almeno per il momento, i timori circa la fattibilità del programma politico ed economico di Trump. I mercati hanno ripreso la loro salita e l’oro, bene rifugio per eccellenza, si muove verso il basso. Eppure il settore tech americano fatica a riprendersi.



Per continuare a leggere l'articolo devi aver effettuato l'Accesso.

Accedi o Registrati per accedere gratuitamente a tutti i contenuti di YellowChannel. Potrai accedere anche alla Simulazione di Investimento.