Si avvicina la riunione di giugno della Fed e, come al solito, gli investitori cercano di capire da ogni singola dichiarazione di funzionari della banca centrale quale sarà la decisione di Janet Yellen sulla politica monetaria USA alla prossima riunione.

Uno spunto di riflessione sulle probabili mosse lo può offrire il mercato obbligazionario: stando al mercato obbligazionario, non ci sarà nessun aumento dei tassi d’interesse, visto che lo spread tra il rendimento dei titoli governativi a 10 anni e quello a 2 anni, a quota 93 punti base, è ai minimi dal 2007 (fonte Bloomberg).



Per continuare a leggere l'articolo devi aver effettuato l'Accesso.

Accedi o Registrati per accedere gratuitamente a tutti i contenuti di YellowChannel. Potrai accedere anche alla Simulazione di Investimento.