Uno dei principali rischi del 2016 si sta materializzando: il numero di emittenti americani che faticano a rimborsare le tranche di debito ad alto rendimento è in aumento. Come riporta l’agenzia di rating Fitch il tasso di default del settore energetico USA è salito dal 7,2% di gennaio al 9% di febbraio, mentre nello stesso periodo il tasso di default legato agli emittenti appartenenti al settore dell’estrazione e produzione è salito dall’11,3% al 14,0%.



Per continuare a leggere l'articolo devi aver effettuato l'Accesso.

Accedi o Registrati per accedere gratuitamente a tutti i contenuti di YellowChannel. Potrai accedere anche alla Simulazione di Investimento.