È innegabile, l’ultima riunione della Fed ha sparigliato un po’ le carte in tavola. Gli investitori hanno capito che per un ulteriore rialzo dei tassi bisogna pazientare: il Governatore delle Fed, Janet Yellen, ha utilizzato diverse volte la parola ‘cautela’ ed ha fatto intuire che prima di muoversi la Fed vuole attendere una seria e decisa ripresa dell’economia a stelle e strisce. Ad oggi (11 aprile), se guardiamo al mercato dei futures, gli investitori sono abbastanza sicuri che la Fed non effettuerà nessuna modifica ai tassi almeno fino alla riunione del prossimo dicembre 2016.

Cosa è successo sui mercati obbligazionari?

Dopo l’ultimo discorso della Yellen, sul mercato obbligazionario made in USA i rendimenti hanno iniziato a ridimensionarsi ed abbiamo assistito ad un rialzo dei prezzi dei titoli di Stato USA e soprattutto dei titoli Corporate Bonds.
Quest’anno i govies americani sono saliti del 3,2% mentre i titoli corporate investment grade hanno avuto una performance nettamente migliore e pari al 5,2%, superiore anche ai titoli high yields (ovvero la parte più rischiosa del mercato obbligazionario) che si ‘fermano’ al 4,2%. (Fonte Bloomberg al 05 aprile).

Perché questa differenza?

È semplice: passate le turbolenze di inizio anno sembrano giungere segnali di relativa stabilità dal mercato azionario e dalle quotazioni del petrolio. Questo porta gli investitori a cercare rendimenti in asset che stanno al di fuori del perimetro dei titoli di Stato.

La differenza di rendimento tra le obbligazioni corporate investment grade rispetto ai Treasury è di circa 147 punti base, ai minimi da inizio anno e di ben 40 punti base inferiore ai livelli di febbraio quando il debito delle società corporate è stato oggetto di particolari attenzioni da parte degli investitori.
Per le società inizierà tra poco un periodo particolarmente critico, raprresentato dalla stagione delle trimestrale e tutti gli investitori interessati al mercato azionario ed anche al mercato delle obbligazioni corporate cercheranno di capire quanto e in che modo le volatili condizioni finanziarie hanno pesato sugli utili e sulla redditività delle società.
 

AdviseOnly