YELLOWPEDIA

Ebitda

L'EBITDA (Earnings Before Interest, Taxes, Depreciation and Amortization) è un indicatore di redditività che evidenzia il reddito di un'azienda basato solo sulla sua gestione caratteristica.

Rappresenta l'utile (“Earnings”) dell'esercizio al lordo (“Before”) di interessi (“Interests”), tasse (“Taxes”), svalutazioni (“Depreciations”) e Ammortamenti (“Amortizations”).

Come si calcola

In pratica, al valore della produzione si sottraggono i costi dei fattori produttivi a veloce utilizzo (come i costi delle materie prime, del personale, dei servizi, ecc). Sono invece esclusi i costi dei fattori produttivi a “lento” utilizzo, come ammortamenti, svalutazioni, accantonamenti, e i costi di natura finanziaria, fiscale e straordinaria.
È molto utile per comparare aziende dal punto di vista fondamentale-economico, perché elimina l’effetto delle decisioni finanziarie e di bilancio (ad esempio, che cosa destinare agli ammortamenti e su quale periodo).

Utilità

L'EBITDA risulta utile per comparare i risultati di diverse aziende che operano in uno stesso settore attraverso i multipli comparati (utili in fase di decisione del prezzo in un'offerta pubblica iniziale). È spesso utilizzato poiché l'EBITDA è molto simile al valore dei flussi di cassa prodotti da una azienda e, quindi, fornisce l'indicazione più significativa al fine di valutarne il valore.

Può essere inoltre utilizzato per calcolare il risultato operativo di un'azienda, partendo dall'utile lordo, togliendo le imposte, gli ammortamenti, i deprezzamenti e gli interessi dell'azienda. Se i costi saranno maggiori dei ricavi si avrà una perdita. Viceversa se figureranno dei ricavi maggiori dei costi, si avrà un utile.